Milleocchiali Ottica Roma

Quali sono le cause dell’Astigmatismo?

Innanzitutto scopriamo in cosa consiste l’ astigmatismo?
L’astigmatismo è un difetto visivo dei nostri occhi, consiste in una “deformazione” della cornea, che in alcuni punti è più curva e in altri invece è meno curva. Questo fa si che l’immagine si formi contemporaneamente dietro e davanti la retina, ricevendo quindi un’immagine deformata.

Sei astigmatico? Sintomi, cause e correzione

Normalmente l’occhio umano ha già di per sé un certo grado di astigmatismo, che però il nostro corpo va a correggere automaticamente. Se questo grado supera quello correggibile dal nostro corpo, si parla di astigmatismo congenito ( se presente dalla nascita ).

L’astigmatismo può insorgere anche in seguito a un trauma, infezione o lesione dell’occhio, o addirittura può essere causato da cheratocono, una patologia che fa assottigliare la cornea fino a fargli perdere la sua forma originale.

Quali sono i sintomi di astigmatismo?

Se l’astigmatismo ha un grado leggero l’unico sintomo sarà un lieve affaticamento della vista. Se invece il disturbo ha un grado medio/grave, si avranno molte difficoltà nella visione in quanto l’occhio cambierà continuamente la messa a fuoco, nel tentativo di ottenere un’immagine nitida.

In questo caso i sintomi sono dolori ai bulbi oculari e sull’arcata ciliare, bruciore oculare e mal di testa.

Come diagnosticare l’astigmatismo

Per diagnosticare l’astigmatismo ci sono diversi modi. Quelli più usati sono la tabella di Snellen, la topografia corneale e il test soggettivo della refrazione.

La tabella di Snellen viene usata per verificare il grado di acutezza visiva diminuita dall’astigmatismo.

La topografia corneale permette di ottenere una mappatura dettagliata della curvatura della cornea. Questa modalità viene usata anche per la corretta prescrizione delle lenti a contatto.

Il test soggettivo invece consente una misurazione della componente astigmatica con la collaborazione del soggetto.

Come si cura l’astigmatismo?

L’astigmatismo si può curare con gli occhiali o le lenti a contatto.

Se si sceglie di utilizzare gli occhiali, si devono usare lenti cilindriche, che vanno montate rispettando un determinato asse riscontrato durante la diagnosi.

PRENOTA un controllo della vista Gratuito a Roma >>