Milleocchiali Ottica Roma

Qual è la differenza tra un controllo visivo e la visita con oculista?

Quante volte ci capita di avere il dubbio se controllare la vista dal medico oculista o da un optometrista presso un centro ottico della propria città, ma sappiamo davvero distinguere la differenza ed anche come sapere se andare da uno o dall’altro?

In questo breve articolo cercheremo di spiegare la differenza:

Cosa fa l’ottico optometrista:

L’ottico optometrista è un professionista preparato che analizza i distrurbi visivi, le anomalie visive della visione e ne rileva la giusta correzione da applicare per farsi che il paziente possa vedere bene.

La valutazione del supporto visivo, un occhiale correttivo, e/o lenti a contatto personalizzate o morbide sono  consigliate del professionista che, laddove non è presente la ricetta del Medico Oculista, decide cosa sia meglio per correggere la vista

La strumentazione usata è ampia, anche se non rileva del tutto i difetti o i disturbi che solo l’oculista può individuare (misurazione del fondo oculare, misurazione della pressione dell’occhio).

L’ottico optometrista talvolta, richiede anche il controllo medico con l’oculista al fine di accertarsi in maniera più approfondita eventuali anomalie mediche, o patologie (distacco retina, glaucoma problemi al nervo ottico).

| Prenota un controllo visivo gratuito |

Cosa fa l’Oculista:

Il medico Oculista è un professionista laureato, che analizza in maniera medica le patologie visive, i disturbi visivi legati alle strutture dell’occhio (retina, cristallino, cornea) e ne prescrive la cura farmaceutica, o visiva più appropriata tramite il rilascio di una ricetta medica, che talvolta presenta anche l’indicazione esatta del giusto supporto visivo per correggere il difetto o la patologia (occhiale, lente a contatto, o trattamento farmaceutico).

Il medico oculista è fondamentale per avere una panoramica completa della propria visione, e completa molte volte il controllo visivo effettuato dall’ottico.

Una volta controllata la vista dall’ottico possiamo stare tranquilli?
No, nella maggior parte dei casi l’ottico non riesce a vedere le patologie o i difetti strutturali dell’occhio che invece il medico oculista riesce a rilevare.

Quindi è davvero importante associare i due controlli, visita con oculista e controllo visivo con ottico-optometrista, al fine di avere una diagnostica completa della propria visione, che giorno dopo giorno ne risente sopratutto nei soggetti che lavorono in ufficio e nelle mansioni con presenza di terminali informatici.

L’ottico può rilasciarci una ricetta del controllo visivo?
No, in molti casi non è possibile rilasciare la ricetta del controllo visivo, perchè non ha una valenza tale come quella del medico oculista, ma è un indicatore del supporto visivo da realizzare (è indicato il potere visivo di ogni occhio dove poter associare le giuste lenti alla montatura)

Quindi occorre effettuare 2 controlli?
Si, lo consigliamo vivamente!
Al fine di avere una panoramica decisamente precisa, sia dal punto di vista medico, sia dal ottico che potrà in maniera precisa approfondire i difetti visivi presenti.

Prenota una visita con Oculista | Prenota un controllo visivo gratuito |