Milleocchiali Ottica Roma

Come rilassare gli occhi: ecco alcuni metodi

Secondo alcuni studiosi occorre restituire ai muscoli oculari una perfetta e rilassata contrattilità più spesso.
Ma in che modo? Esistono alcuni esercizi  di rilassamento chiamati palming, swinging e blinking.

controllo-vista-grautitoMolte persone riescono a riposare gli occhi semplicemente chiudendoli, ma eliminando completamente la luce, il rilassamento ed il riposo è totalmente maggiore.

Dopo vari anni di ricerca, uno studioso americano, il Dott Bates scoprì che le persone con una vista normale, hanno un campo visivo nero chiudendo semplicemente gli occhi, senza scintille, macchie di diversi colori che invece hanno chi ha una vista imperfetta. Ciò accade quando c’è molta tensione mentale anche dopo la chiusura delle palpebre.

Ecco come procedere: Vediamo quindi i tre esercizi molto utili per rilassare gli occhi stanchi.

Palming:

coprire gli occhi con il palmo delle mani incrociate. Il modo migliore e più semplice è quello di sederti comodamente e appoggia i gomiti sulle ginocchia. In questo modo gli occhi e tutto il corpo si rilassano. Mentre sei in questa posizione pensa ad argomenti piacevoli e resta così per circa 10 minuti e ripeti l’esercizio, due tre volte al giorno.

Swinging:

questo esercizio favorisce il rilassamento di tutto il sistema nervoso.
Mettersi in piedi di fronte ad una finestra con le gambe leggermente divaricate, e dondola tutto il corpo, fissando contemporaneamente quello che hai davanti agli occhi. Fai questo esercizio per dieci minuti alternando periodi con occhi aperti ad altri con occhi chiusi.

Blinking:

L’ultimo esercizio per il rilassamento degli occhi è il blinking: consiste nello sbattere le palpebre.
Con questo esercizio si scarica la tensione muscolo-nervosa accumulata. Sbattere frequentemente e regolarmente le palpebre una o due volte ogni dieci secondi. Questo esercizio è utile per esempio per poter leggere a lungo senza stancare eccessivamente gli occhi.